ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Gandino, Basilica di Santa Maria Assunta

MappaGandino, Basilica di Santa Maria Assunta

Gandino subì una sorte molto differente rispetto agli altri borghi montani della Val Seriana, in quanto, grazie alla propria attività manifatturiera e alla lunga tradizione di comune autonomo, assunse un ruolo di notevole rilevanza nell'economia dell'intera zona, anche quando passò dall'indipendenza alla signoria di Venezia (dal 1427 al 1797). A partire dal sec. XV, infatti, fu sede del Vicario della Valle e nel sec. XVIII divenne Comune Capo della Squadra Veneta. Questa grande fioritura economica spiega le bellezze artistiche di cui il paese fu arricchito e di cui restano ancora oggi notevoli testimonianze.
La Basilica di Santa Maria Assunta fu costruita nel XVII sec., epoca di particolare fioritura economica e culturale del paese, su di un primitivo nucleo medioevale, per opera di insigni architetti locali. La posizione emergente rispetto all'abitato, insieme al rivestimento nero in pietra calcarea locale ("grespu'"), nonché all'imponente campanile, ne accentua le caratteristiche barocche di spettacolarità.
La facciata si impone all'attenzione del visitatore per il suo ricco portale con le due statue alto medioevali ai lati.
L'interno, coerente con l'esterno, costituisce un esempio di architettura barocca: ad una unica navata, con dieci altari laterali, presenta una serie di ricchi arredi ed elementi decorativi: i quattro confessionali, di G.B. Caniana e A. Fantoni; la cassa d'organo scolpita in legno, sempre di A. Fantoni; le 14 stazioni della Via Crucis, in bronzo, dello scultore albinese G. Siccardi; il coro ligneo intagliato, in parte di scuola fantoniana.
Numerose, inoltre, le tele e le opere di validi artisti locali di epoca barocca, la cui fama non ha tuttavia mai varcato i confini del territorio bergamasco.
All'esterno della Basilica si può visitare il moderno battistero, interessante per la vasca battesimale in pietra del XVI secolo.
Tramite un ponticello che scavalca la via Loverini si può raggiungere il museo della Basilica, che ospita addobbi sacri e alcune opere pregevoli, come le tavole con tema macabro del sec. XVIII.

Informazioni

Comune: Gandino

Nei dintorni (in linea d'aria)