ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Bergamo, Val Brembana

MappaBergamo, Val Brembana

Scavata dal fiume Brembo, il percorso della Valle Brembana iniziamostrando paesaggi impervi e scoscesi e procede con improvvise aperture, magnifiche ed ampie conche. Una linea ideale di demarcazione divide il territorio brembano in dueparti ben distinte: a nord le Alpi Orobie, costituite da rocce scure di naturasilicea, ferruginose e compatte, ospitano una particolare flora. Asud le Prealpi Bergamasche, di natura prevalentemente calcareo-dolomitica, sulle cui rocce chiare crescono le specie "basifile", adatte a viveresu substrati ricchi di calcio. Ancora piu' a sud esiste la fascia montuosa delle vette meno elevate i cui pendii sono ricoperti di boschi dominati dalla presenza di latifoglie.
Il primo tratto della valle Brembana si estende da Villa D'Almè a Lenna e si presenta piuttosto stretto e aspro. Piu' a nord c'è San Pellegrino Terme, capoluogo della valle e sviluppata località termale, dominata dal verde delle basse cime circostanti. Risalendo il fondovalle si incontra San Giovanni Bianco che conserva l'antica struttura del borgo fortificato Cornello dei Tasso. Poi la valle si divide: a sinistra si sale verso Mezzoldo e il Passo San Marco, mentre a Branzi la valle si dirama nuovamente per Carona ei Laghi Gemelli oppure per Foppolo e il San Simone. Le cima piu' alta e suggestive delle Alpi Orobie è il Pizzo di Coca (3050 m) con forme imponenti ed eleganti in tutti i suoi versanti.
Stretta fra le Prealpi Lombarde (Resegone, Aralalta, Cancervo), la Val Taleggio ha origine a San Giovanni Bianco in Val Brembana, dove il torrente Enna, che la percorre interamente, si immette nel Brembo. L'accesso avviene per la via dell'Orrido, una stretta forra chiusa fraalti dirupi che costringe la strada a seguire percorsi tortuosi. I due comuni piu' importanti sono Taleggio e Vedeseta, mentre il "Culmen San Pietro" (m 1350), piccolo ma importante valico, mette in comunicazione la vallecon la media Valsassina. E' un zona molto bella sia sotto l'aspettonaturalistico sia per un turismo poco affollato.
La Valtorta costituisce l'estrema propaggine occidentale dell'Alta Val Brembana. Per arrivarvi si percorre la Val Brembana finoad Olmo al Brembo e si segue il corso del torrente Stabina. Risalendo la Valtorta il primo paese che s'incontra e' Cassiglio e subitodopo si trova Ornica, ottimo punto di partenza per fareescursionismo nel gruppo del Pizzo Tre Signori (m 2554) e del Monte Ponteranica (m 2378). Il Pizzo dei Tre Signori è la cima piu' alta di un complesso gruppo montuoso che si estende fra laVal Gerola, la Valtorta, la Val Varrone e la Val di Salmurano. La vetta costituiva il punto d'incontro fra il cantone dei Grigioni, il Ducato di Milano e la Serenissima ed anche oggi è il confine fra treprovincie: Lecco, Sondrio e Bergamo. Chiude la valle l'abitato di Valtorta, oggi polo turistico perla pratica degli sport invernali, grazie al collegamento con iPiani di Bobbio.
La Val Serina ha nelle località di Serina, Cornalba e Costa Serina preziosi punti di villeggiatura. La caratteristica che prevale è la ricchezza dell'ambiente che si può ammirare lungo il "sentiero dei fiori", un giardino naturale di specie endemiche, in località Oltre il Colle. Qui si trova anche il Monte Alben (m 2019) grande scogliera di evidente richiamo dolomitico, con una forma che richiama un ferro di cavallo. Stretto fra il monte Alben e il Pizzo Arera, il Col di Zambla è unvalico che mette in comunicazione la Val Serina con la valle del Riso.Di fatto costituisce l'unica via di comunicazione fra le due valli piu'importanti della bergamasca: la Val Brembana e la Val Seriana.

Informazioni

Comune: Bergamo

Nei dintorni (in linea d'aria)

Galleria