ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Bergamo, Viale delle Mura

Visita virtualeVisita virtuale
MappaBergamo, Viale delle Mura

Imponente testimonianza dei rapporti strettissimi che collegarono Bergamo con la Repubblica Veneziana, le mura furono erette nella seconda metà del XVI sec., per ordine del senato Veneto e sotto la direzione del generale Sforza Pallavicino. Concepite come struttura difensiva, costituivano un ben preciso segnale politico da parte dei veneziani agli spagnoli (che all'epoca governavano Milano). La limitatezza della cinta muraria non permetteva la costituzione di un esercito sufficiente ad attaccare il territorio milanese, ma bastava a difendere le postazioni già acquisite. Il messaggio deve essere stato compreso perché le mura non furono mai di fatto utilizzate per scopi militari. Grazie alla loro capacità di preservare nei secoli il centro abitato, ancora oggi possiamo ammirare la bellezza della città antica.
Percorrendo l'intera cinta muraria si può godere di piacevoli scorci paesaggistici e di interessanti incontri con testimonianze del passato. Abbandonando poi le mura ci si può addentrare alla scoperta della Città Alta (dal viale delle Mura, per via San Giacomo, si può raggiungere ad esempio piazza Mercato delle Scarpe e quindi piazza Vecchia, una delle piu' belle piazze di tutta la Lombardia).
Provenendo dalla Città Bassa, si incontra la Porta Sant'Agostino; da qui, percorrendo il viale delle Mura, dopo aver superato la Porta San Giacomo, si raggiunge Colle aperto, punto panoramico dal quale si gode la vista di Bergamo immersa nel verde dei colli. Dopo Porta Sant'Alessandro si imbocca via Fara, che conduce alla quarta e ultima porta delle mura, la Porta San Lorenzo o Porta Garibaldi.

Informazioni

Comune: Bergamo

Nei dintorni (in linea d'aria)