ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Como, Duomo

Visita virtualeVisita virtuale
MappaComo, Duomo

Il Duomo di Como è il riassunto di quattro secoli di lavori. Fu costruito tra la fine del 1300 e la metà del 1700, sulla precedente chiesa dedicata a Santa Maria Maggiore. E’ un vero gioiello che raccoglie in sé elementi di diversi stili architettonici: dal tardo gotico della struttura al rinascimento della facciata, fino ad arrivare all’imponente cupola barocca dell’architetto Juvarra con la quale si conclusero i lavori della “fabbrica del Duomo” nel 1744. L’interno è scandito da 3 navate divise da possenti pilastri tra i quali sono appesi preziosi arazzi della fine del XVI° secolo, delle officine di Ferrara, Firenze ed Anversa. Fra le opere d'arte accenniamo solo alle più importanti: nove arazzi del tardo 500; alcuni dipinti: di Gaudenzio Ferrari lo Sposalizio della Vergine (altare di S. Giuseppe, navata sinistra); di Bernardino Luini l'Adorazione dei Magi (altare di S. Abbondio, navata destra) e subito accanto la Pala Raimondi (altare di S. Girolamo); del Morazzone lo stendardo di S. Abbondio (sotto l'organo di destra), prezioso lavoro di pittura e ricamo; fra le sculture in marmo, il settecentesco altare maggiore e le molte dei Rodari, vi eccellono la Deposizione dalla Croce (nella navata sinistra, prima dell'abside), il polittico dell'altare di S. Lucia (navata destra) e i retri delle porte laterali. Le navate laterali sono composte da diversi altari, il più prezioso dei quali è senza dubbio l’altare di S. Abbondio, straordinaria ancona lignea intagliata e dorata del primo ‘500 che riporta episodi della vita del santo patrono della città di Como.
Sulla superba, marmorea facciata, progettata dal comasco Fiorino da Bontà spiccano magnifiche statue opera per lo più dei fratelli Rodari ed in particolare i due podi che raffigurano Plinio il Giovane e Plinio il Vecchio, illustri cittadini comaschi vissuti in epoca romana.

Informazioni

Epoca/stile: XIV-XVII sec.
Indirizzo: Piazza Duomo
Comune: Como

Nei dintorni (in linea d'aria)