ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Cremona, Battistero

Visita virtualeVisita virtuale
MappaCremona, Battistero

Il 1167 (sec. XII) è ritenuto l'anno di fondazione del Battistero secondo antiche fonti storiografiche. La sua struttura romanica lo rende facilmente assimilabile ai battisteri coevi di Firenze e di Parma, anche se in epoca rinascimentale subì numerosi rimaneggiamenti che ne cambiarono parzialmente la fisionomia.
A pianta ottogonale, il battistero è costruito in cotto, ma nel 1554-56 i lati nord e nord-est furono ricoperti in marmo in armonia col prospetto del Duomo. Nello stesso periodo venne aggiunto il protiro (portichetto) con due leoni stilofori alla base delle colonne, scolpiti da Angelo Nani, mentre Francesco Dattaro trasformò la loggia e rialzò gli spioventi aprendo nella fascia una seria di loculi. Internamente, la struttura, che conserva la sua fisionomia romanica, è movimentata da due ordini di gallerie bifore, sulla seconda delle quali s'innalza un'ardita cupola. Al centro della sala si trova un grande fonte battesimale (1520) a vasca monolitica in marmo rosso di Verona su disegno di Lorenzo Trotti, autore anche del basamento e del coperchio. Si vedano in particolare l'altare di San Biagio, a destra dell'ingresso, e a sinistra l'ancona bertesiana tardo-seicentesca dell'Addolorata. Le statue settecentesche di San Filippo Neri e di San Giovanni Battista come pure la monumentale cantoria sono dello scultore Giuseppe Chiari (Roma 1654-1727).

Informazioni

Epoca/stile: romanico
Indirizzo: Piazza del Comune
Comune: Cremona
CAP: 26100
Telefono: +39 0372495029

Nei dintorni (in linea d'aria)