ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Cremona, Palazzo Fodri

Visita virtualeVisita virtuale
MappaCremona, Palazzo Fodri

La costruzione del palazzo avvenne tra la fine del sec. XV e i primi anni del sec. XVI ad opera dell'architetto Guglielmo de Lera, probabilmente su ispirazione del committente, l'umanista Benedetto Fodri. La costruzione è una delle testimonianze piu' interessanti dell'architettura civile lombarda nel periodo di transizione tra '400 e '500.
La facciata è a due piani divisi da un fascione marcapiano in cotto. Ancora in cotto troviamo le cornici delle finestre del piano nobile e la fascia sottogronda. Di pregio è il portalino marmoreo del prospetto (1493) di Alberto Maffiolo da Carrara. Un vestibolo, con copertura a cupolette decorate da Antonio della Corna (1469-94), immette nel cortile a pianta trapezoidale, tra i piu' rappresentativi del periodo rinascimentale in Lombardia. E' costituito da un porticato su tre lati di cui due, a sinistra e a destra retti da eleganti colonne. Il terzo, sul lato frontale regge su pilastrini, forse del Rodi. La ricca decorazione fittile in cotto, attribuita a De Staulis rientra nel gusto della tradizione ornatistica locale.

Informazioni

Epoca/stile: XV sec., rinascimentale
Indirizzo: Corso Giacomo Matteotti, 17
Comune: Cremona
CAP: 26100

Nei dintorni (in linea d'aria)