ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Pegognaga, Pieve di San Lorenzo diacono e martire

MappaPegognaga, Pieve di San Lorenzo diacono e martire

Documentata come curtis (centro fondiario) nell'877, Pegognaga compare come pieve della diocesi di Reggio Emilia nel 980, ma forse è da identificare in essa la pieve di San Lorenzo di Flexo attestata all'inizio del IX secolo. Dal vescovo di Reggio la pieve passò dalle mani di Bonifacio di Canossa, che risiedette a Pegognaga nel luglio 1012, e poi in quelle della figlia Matilde nel 1113. La tradizione vuole che Matilde l'abbia costruita abbattendo un precedente tempio pagano, ma non sono documentati interventi diretti della Contessa nella costruzione, anche se la pieve romanica giunta sino a noi risale alla fine dell'XI secolo, quando era retta da una comunità di canonici e controllava le chiese vicine. Abbandonato dalla seconda metà del Seicento, nel secolo scorso l'edificio fu oggetto di numerosi restauri e rimaneggiamenti; in particolare negli anni Trenta del Novecento, quando fu recuperata la cripta per collocarvi le lapidi dei caduti della Prima Guerra Mondiale, ed essa fu riportata alla sua forma romanica. Specifiche della pieve originaria sono le tre splendide absidi semicircolari divise da semicolonne con piccoli capitelli scantonati, e la testata sinistra del transetto; notevoli anche i motivi ornamentali in cotto, e gli archetti pensili che seguono lo spiovente della copertura. La facciata rispecchia la tripartizione delle navate interne, mentre il protiro è frutto della ricostruzione novecentesca; sulla facciata è stato incastonato un bassorilievo romano.

Informazioni

Indirizzo: Via E. Tazzoli, 4
Comune: Pegognaga
Telefono: 0376 558173

Nei dintorni (in linea d'aria)

Galleria