ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Magenta

MappaMagenta

Di formazione romana, fortificata almeno dal ’300, oggi cittadina vivacemente produttiva, Magenta è passata alla storia per la battaglia che nel 1859 decise la sorte della Lombardia legandola a quella dell’Italia allora in formazione. Lungo la centrale via Roma, fa memoria della battaglia di Magenta la basilica celebrativa di San Martino, che dal 1903 ha sostituito una precedente parrocchiale con la stessa dedicazione. La chiesa è in stile – si presenta cioè come un edificio cinquecentesco – e conserva all’interno una Madonna col Bambino di modi leonardeschi. Vicino alla piazza centrale, si allinea su via Mazzini la chiesa dell’Assunta, che è di origine romanica anche se più volte radicalmente rimodernata nei secoli. In via San Biagio, accanto a piazza Vittorio Veneto, il convento delle Madri Canossiane ingloba dal 1884 l’antico oratorio di San Biagio, che ha veste cinque-seicentesca ma che fu la parrocchiale originaria di Magenta, in un sito dove si sono trovate tracce di una necropoli gallo-romana. Lungo via Garibaldi, si trovano al n. 76 il Palazzo Morandi, della seconda metà del ’700, e al n. 84 la Casa Crivelli, con permanenze quattrocentesche. Da piazza della Liberazione, la via 4 Giugno porta a incontrare la settecentesca Casa Giacobbe, storica abitazione di un’importante famiglia magentina, che ancora mostra fori di proiettili sulla facciata.

Informazioni

Comune: Magenta

Nei dintorni (in linea d'aria)