ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Milano, Teatro alla Scala

Visita virtualeVisita virtuale
MappaMilano, Teatro alla Scala

Il Teatro alla Scala, uno tra i primi teatri lirici del mondo, fu costruito nel biennio 1777-78 (sec. XVIII), dal Piermarini sull'area dell'antica Chiesa di Santa Maria della Scala (da cui il nome), che era stata fondata nel 1381 da Regina della Scala, la consorte di Bernabò Visconti. Venne inaugurato il 3 agosto 1778 con il melodramma "L'Europa Riconosciuta" del Salieri. A quei tempi la sala aveva una decorazione a colori con motivi architettonici barocchi che poi, nel 1807, fu sostituita con un'altra di carattere neoclassico, opera dello scenografo G. Perego, in attesa di ricevere la definite decorazione nel 1830 ad opera del grande scenografo A. Sanquirico (1777-1849).Lla volta, che all'inizio si fregiava di un dipinto allegorico dell'Hayez, venne investita dell'attuale decorazione a finti cassettoni e rosoni nel 1830. Il palcoscenico, che era già stato ingrandito dal Canonica nel secondo decennio dell'ottocento, venne ulteriormente rielaborato e ammodernato cento anni dopo, mentre si provvide a sostituire un ordine di palchi, con una galleria di quinta fila. Semidistrutto da bombardamenti del '43, il Teatro della Scala fu il primo grande monumento della città ad essere ricostruito, così com'era prima. La sera dell'11 maggio 1946 la Scala venne ufficialmente riaperto al pubblico con il grande concerto sinfonico diretto da Toscanini.
Fronte neoclassca, di spiccata sobrietà, che presenta un corpo centrale avanzato (le due parti laterali a terrazza sono aggiunta del 1850), preceduto al piano terra da un ampio portico di tre arcate. All'interno il ridotto è costituito da un vasto salone a marmi bianchi impreziosito da specchi, lampadari e fregi di gusto neoclassico. La sala, di aspetto grandioso e suggestivo, è a ferro di cavallo, con quattro ordini di palchi e due gallerie: il tutto risplendente di fregi e di stucchi dorati, di gusto neoclassico. Due coppie di colossali colonne corinzie fiancheggiano il palcoscenico, largo 15 m e alto 15.5 m, mentre il favoloso lampadario di Bremo, che pende dal soffitto dal 1923, reca 365 lampadine, una per ogni giorno dell'anno. Sul palcoscenico possono muoversi piu' di 800 comparse, mentre la platea, che misura oltre 600 mq, dispone di circa 770 posti.
In totale la Scala ha una capienza teorica di 3000 posti, reale di 2000.

Informazioni

Epoca/stile: Neoclassicismo
Sito Internet: http://www.teatroallascala.org
Indirizzo: P.zza della Scala, Via Filodrammatici 2
Comune: Milano
CAP: 20121
Telefono: +39 0288791
Fax: +39 02861778

Nei dintorni (in linea d'aria)

Galleria