ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Monza, Villa Reale

Visita virtualeVisita virtuale
MappaMonza, Villa Reale

La Villa Reale fu costruita tra il 1777 e il 1780 ad opera dell'architetto Giuseppe Piermarini per volere dell'Arciduca Ferdinando d'Asburgo, Governatore Generale della Lombardia; fu residenza arciducale, vicereale e reale.
La soluzione planimetrica ad “U” adottata per la villa monzese è riconducibile all’impianto tipico delle ville lombarde settecentesche; dal corpo centrale si allungano anteriormente due ali della stessa altezza terminati con due avancorpi cubici più bassi che danno origine al cortile d’onore. Il complesso presenta una solenne monumentalità: il corpo principale si sviluppa su due piani, e la facciata, dall’andamento orizzontale, è scandita da due ordini di finestre e movimentata al centro da una scalinata che enfatizza il nucleo principale dell’edificio.
Annessi alla Villa sono i Giardini, primi in Italia concepiti secondo le modalità tipologiche del giardino “all’inglese”, con ricche e rare essenze floreali, macchie di alberi alternate a distese di prati, grotte, acque dai percorsi sinuosi, un piccolo tempio dorico sulle rive di un laghetto, una collina artificiale e la neogotica torretta viscontea.
Da segnalare il Roseto, inaugurato nel 1970, che con le sue 500 qualità di rose è considerato uno dei più prestigiosi d’Europa, e la Rotonda, sala circolare ornata degli episodi della favola di Amore e Psiche affrescati da Andrea Appiani.

Informazioni

Indirizzo: Via Giovanni Boccaccio
Comune: Monza

Nei dintorni (in linea d'aria)

Galleria