ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Pavia

Visita virtualeVisita virtuale
MappaPavia

La Lomellina, oltre la riva destra del Ticino, evoca immediatamente le coltivazioni di riso e la presenza dell'acqua. Il Pavese s'identifica quasi totalmente con il capoluogo, Pavia, città ricca d'arte, storia e cultura, famosa per l'università, lo splendido ponte coperto e la Certosa. Infine l' Oltrepò, che dopo pochi chilometri di pianura, superata la riva destra del Po, comincia ad inerpicarsi lungo le valli disseminate di vigneti e castelli, fino ai boschi fitti dell'Appennino Pavese, ai confini con l'Emilia Romagna. Qui il viaggiatore procede in una sinfonia di colori, perdendo lo sguardo lungo dolci pendii sui quali spiccano i vigneti ben pettinati che richiamano subito alla mente la ricchezza locale, il vino DOC, spumeggiante e schietto come la gente oltrepadana. Dal rosso agli spumanti, ognuno ben accompagna i vari piatti e prodotti della gastronomia locale, che accostano gli influssi delle regioni vicine in un'originalissima amalgama. Sicuramente avranno gustato questi piatti molti dei personaggi che hanno solcato l'antichissima "via del sale", lungo la quale questa merce preziosa era trasportata dal mare alla pianura: dai Romani agli Ostrogoti di Teodorico ai Longobardi, che qui crearono una corte in grado di richiamare intellettuali e funzionari, a Dante Alighieri, che fu, secondo la leggenda, ospite dei Malaspina nel Castello di Oramala, a Sant’Alberto di Butrio nel cui eremo, quasi nascosto nei suggestivi boschi dell'Appennino, trovarono il conforto del silenzio e della solitudine i più umili pellegrini come i potenti della terra.
Un’antica storia, dunque, e radicate tradizioni, che fanno sì che il turista in visita a Pavia e alla sua provincia possa contare su una ricca offerta culturale e insieme sulla possibilità di interessanti itinerari alla scoperta dei suoi dolci paesaggi e degli squisiti sapori della sua gastronomia.

Informazioni

Comune: Pavia

Nei dintorni (in linea d'aria)