ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Varzi, frazione Cella, Tempio della Fraternità

MappaVarzi, frazione Cella, Tempio della Fraternità

La storia del Tempio della Fraternità è legata al ricordo dell’ultima guerra mondiale, quando don Adamo Accosa, cappellano militare, si trovò nella necessità di dover costruire la piccola chiesa del suo paese sui monti, ed ebbe l’idea di raccogliere i reperti bellici per costruire un tempio simbolo della fratellanza umana.
Questo prete-soldato ebbe la fortuna, di incontrare a Parigi l’allora Mons. Angelo Roncalli, divenuto poi Papa Giovanni XXIII, che prese a cuore l’iniziativa e l’aiutò inviandogli la prima pietra, tolta dall’altare frantumato di una chiesa distrutta durante lo sbarco in Normandia. Dietro quella rovina ne seguirono molte, inviate da tutte le città dove maggiormente infuriò la guerra.
La vasca battesimale è costituita dall’otturatore di un cannone 305 della corazzata Andrea Doria; armi insanguinate, deposte ed offerte da tutto il mondo, ora compongono la figura del Crocifisso.
Resti di due navi inglesi formano il pulpito, ora non più in uso, che resta però come simbolo di un ideale di pace.

Informazioni

Comune: Varzi, frazione Cella

Nei dintorni (in linea d'aria)

Galleria