ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Varese, Basilica di San Vittore

Visita virtualeVisita virtuale
MappaVarese, Basilica di San Vittore

Tra i più importanti monumenti cittadini è da annoverarsi la Basilica di San Vittore (sec. XVI - XVII). Il progetto, opera dell’architetto Pellegrini (detto “il Tibaldi”), fu realizzato sul finire del ‘500 dal varesino Giuseppe Bernascone detto il Mancino.
La facciata neoclassica è dell’architetto viennese Pollack; famosi, all’interno, gli splendidi dipinti di P. Francesco Mazzucchelli, detto “il Morazzone” nella Cappella del Rosario e la pala d’altare intitolata “La messa di San Gregorio”, opera del Cerano. Nell’abside interessante è il contrasto tra i pulpiti e le cantorie, opere lignee seicentesche di Bernardino Castelli e il moderno altare in marmo di candoglia, dello sculture locale Floriano Bodini. Il campanile della Basilica, chiamato anche “del Bernascone”, dal nome del suo progettista, grazie alla settecentesca balconata posta sulla sua sommità, opera dei fratelli Baroffio, rappresenta una fra le più belle costruzioni lombarde della prima metà del sec. XVI.

Informazioni

Epoca/stile: sec. XVI - XVII
Indirizzo: Piazza San Vittore
Comune: Varese

Nei dintorni (in linea d'aria)

Galleria