ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Tradate e Appiano Gentile, Parco regionale della Pineta di Appiano Gentile e di Tradate

MappaTradate e Appiano Gentile, Parco regionale della Pineta di Appiano Gentile e di Tradate

A cavallo tra la provincia di Varese e quella di Como si estende invece un altro parco regionale di grande interesse, quello della Pineta di Appiano Gentile e di Tradate. E’ una distesa di boschi continui nel cuore di un’area, quella dell’alta pianura lombarda, intensamente urbanizzata: un vero polmone di verde, visto che i boschi, rinfoltiti grazie ad un intervento che risale a Maria Teresa d’Austria, coprono oggi il 67% dell’area, che si estende complessivamente su 4860 ettari. Boschi di castagni, pini e farnie, ai cui piedi si stendono tappeti di orchidee dei prati e di dente di cane, e dove trovano rifugio specie altrove rare come il falco pecchiaiolo, l’ astore, la cincia dal ciuffo, lo scoiattolo rosso, la volpe e il tasso.
Verso sud, il territorio di Varese comprende il primo tratto del Parco del Ticino, uno dei più grandi parchi della pianura Padana, che si estende su un’area di oltre 90.000 ettari nelle province lombarde di Varese, Milano e Pavia (oltre che, in Piemonte, nel novarese).
Nato nel 1974 in una delle aree più densamente popolate d’Italia per difendere il fiume da un’urbanizzazione sempre più invasiva, comprende boschi che sono gli ultimi residui della foresta di latifoglie che un tempo rivestiva tutta la pianura Padana e zone umide di straordinario interesse naturalistico, dove sono tornati a nidificare uccelli quasi scomparsi in queste zone.
Con i suoi 400 chilometri di sentieri e 100 chilometri di piste ciclabili, il Parco del Ticino offre al visitatore infinite possibilità di itinerari sempre diversi; e poi, oltre che a piedi e in bicicletta, è possibile visitare il parco anche dall’acqua, percorrendo alcuni tratti del fiume in canoa, oppure organizzare delle passeggiate a cavallo: insomma, ci sono mille modi diversi per visitare quello che è stato il primo parco fluviale d’Italia e che oggi resta uno dei più grandi della pianura Padana, lasciandosi incantare dai giochi di luce dei boschi o andando alla ricerca delle anse ombrose del fiume, con i suoi greti pietrosi su cui è possibile ammirare il volo tranquillo di germani reali e aironi.

Informazioni

Comune: Tradate e Appiano Gentile

Nei dintorni (in linea d'aria)