ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Valganna, Badia di San Gemolo

MappaValganna, Badia di San Gemolo

Monastero-ospizio dei Benedettini Fruttuariensi dal 1095 al 1556. La costruzione del monastero, iniziata, secondo la tradizione, in seguito all'uccisione del pellegrino Gemolo e del suo compagno Imerio, è legata alle vicende storiche della Valganna, per gran parte di proprietà del monastero stesso. Nel XIV sec., nel periodo di massimo splendore, l'abbazia estese la propria giurisdizione nelle valli vicine: Valmarchirolo, Valceresio e Valcuvia.
La struttura architettonica del complesso è composita e, nonostante i diversi interventi costruttivi, forma un blocco compatto. Gli elementi principali sono: la chiesa monasteriale (1100-1125), parzialmente conservata, in stile lombardo a schema basilicale semplice e a tre navate, due delle quali coperte con volte a crociera nervata in pietra. All'interno avanzi di affreschi della metà del '300 e della seconda metà del '400. Dal 1556, dopo l'estinzione del monastero, la chiesa ha acquisito funzione di parrocchiale; abitazioni claustrali verso valle (XII-XIV sec.); campanile romanico (1150-75), in pietra porfiroide rossastra del monte Mondonico e arenaria di Cuveglio; chiostrino pentagonale a due piani, eseguito per tre lati alla metà del '300 e per due nel '600; chiostro gotico conservato per un lato, databile alla seconda metà del '400. Inoltre è da segnalare il Museo parrocchiale, che raccoglie materiale eterogeneo a testimonianza della preistoria e della storia dell’area. Vi sono conservati arredi sacri, alcuni laudari antichi, ceramiche e una piccola pinacoteca.

Informazioni

Indirizzo: Via Ugo Perego, 3
Comune: Valganna

Nei dintorni (in linea d'aria)