ENGLISH VERSIONVAI ALLA MAPPAGUIDAPUNTI DI INTERESSE

Nardò

MappaNardò

Le prime testimonianze storiche di Nardò, secondo centro della provincia dopo il capoluogo, provengono da vari reperti archeologici della Baia di Uluzzu, attribuibili al Paleolitico Medio e Superiore. Fondata intorno al X secolo a.C. dai Messapi, fu poi conquistata dai Romani nel 269 a.C. insieme al suo porto Emporium Nauna (l’attuale S. Maria al Bagno). Fu quindi assorbita, alla caduta dell’Impero Romano, dall’Impero Bizantino e, per un breve periodo, fu annessa al Regno Longobardo. Conquistata dai Normanni nel 1055, e poi dagli Angioini nel 1266, fu affidata nel 1497 dagli Aragonesi ad Andrea Matteo Acquaviva. Con il figlio di quest’ultimo, Belisario, ormai duca, divenne un centro di riferimento culturale e religioso per tutto il Salento. Dopo l’insurrezione antispagnola del 1647, visse una rinascita economica e culturale, grazie anche all’opera dell’Accademia degli Infimi Rinovati.

http://www.viaggiareinpuglia.it Portale Turistico Istituzionale della Regione Puglia

Informazioni

Sito Internet: http://www.viaggiareinpuglia.it
Link Internet:
  Nardò

Nei dintorni (in linea d'aria)